martedì 7 agosto 2018

TENNIS NEWS : LAVER - FEDERER , CON LE RACCHETTE DI LEGNO AVREBBE VINTO L ' AUSTRALIANO ?

Il Presidente della Federtennis Angelo Binaghi ha parlato del bel periodo che sta vivendo il tennis italiano :
"A Berrettini lo aiutano anche i successi di Fognini e Cecchinato. E se parliamo meno di lui lo aiutiamo sicuramente di piu' tutti.
Matteo ha alle spalle una famiglia e un ottimo coach che lo sostengono : la pressione in questo sport puo' essere una brutta bestia" da detto il numero 1 della Federazione, che ha poi aggiunto : "In campo femminile siamo in pieno ricambio generazionale, com'e' accaduto per gli uomini sette o otto anni addietro.
Le campionesse del mondo hanno chiuso la carriera, abbiamo perso anche Karin Knapp, ritiratasi per problemi fisici, mentre a febbraio ritornera' in campo Sara Errani. 
Pero' c'e' l'esplosivita' di Camila Giorgi, che negli Slam puo' fare molto bene e lo ha gia' dimostrato a Wimbledon".

Angelique Kerber viene data favorita per il torneo di Montreal.
La quota della tedesca è, su Bet365, da 8.00 a 6.50. 
Segue Simona Halep a 7.50, a quota 11, ci sono Muguruza, Wozniacki e Kvitova, mentre poco staccate a 13 figurano Stephens e Svitolina.
In campo maschile (nel torneo di Toronto) a spartirsi il ruolo di primo e secondo favorito sono Nadal (3.50) e Djokovic (4.33), la vittoria di Alexander Zverev, campione in carica del torneo canadese, pagherebbe sette volte la posta.

Rod Laver è stato recentemente intervistato dal Corriere della Sera ed ha toccato vari argomenti.
L’australiano ha parlato anche del tennis di oggi, confrontandolo con il passato :
“Invecchio a vista d’occhio, sono superato dagli eventi, ma felice di essere vivo e di poter assistere alla più grande rivalità della storia dello sport, quella tra Federer e Nadal.
Oggi è tutto diverso, ai miei tempi c’erano altri campi, atleti, montepremi, altre racchette… però confesso che mi sono goduto ogni secondo. 
Secondo me il miglior tennista della storia è Roger Federer, gioca in un modo che mi da i brividi.
La sua concentrazione, l’approccio al match, quello stile inimitabile, é incredibile quello che fa a 37 anni. 
Però, con una racchetta di legno, non so cosa ne tira fuori, probabilmente l' avrei battuto…”

Novak Djokovic e sua moglie Jelena avranno una nuova casa nel 2019.
I due hanno deciso di acquistarla (è attualmente in costruzione) vicino al lago Pavlolac, in Serbia.
Con la vittoria di Wimbledon, Nole ha aumentato il suo montepremi a 115 milioni di dollari, recentemente ha investito circa 500mila euro in un attico a Belgrado, possiede anche un appartamento a Manhattan, uno a Miami e una casa di lusso a Montecarlo, dove attualmente vive.

Stefano Calzolari


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.