sabato 1 settembre 2018

TENNIS NEWS : CASO KYRGIOS - LAHYANI , NESSUNA SANZIONE PER IL GIUDICE DI SEDIA

E' arrivata una comunicazione sul "caso" che riguarda Nick Kyrgios e l' arbitro Mohamed Lahyani, che era sceso dalla sua postazione per incitare l' australiano ad impegnarsi maggiormente nel match contro Pierre Hugues Herbert allo Us Open.
Questa azione ha suscitato molte polemiche, anche perché Kyrgios, da quel momento in poi, ha cominciato ad impegnarsi e a giocare meglio finendo per vincere la partita.
 “Dopo una comprensiva revisione condotta dagli ufficiali dello US Open, compreso il direttore del torneo David Brewer, il referee del torneo Brian Earley e gli altri, lo US Open ha stabilito che la condotta dell’arbitro Mohamed Layhani durante il match tra Nick Kyrgios e Pierre Hughes Herbert è andata oltre il protocollo.
Layhani è stato avvisato che non dovrà più ripetere questa azione e di rispettare il protocollo ideale in tutte le partite che arbitrerà da qui alla fine.
Layhani continuerà ad arbitrare durante lo US Open 2018 e le sue performance continueranno a essere valutate come quelle di tutti i giudici di sedia”.
Nessun provvedimento quindi nei confronti dell' arbitro.
Kyrgios aveva espresso la speranza che l’arbitro non dovesse andare incontro a sanzioni gravi per la sua condotta. “Non credo che se lo meriti. Sarei deluso se venisse punito” ha dichiarato l' australiano.
Nel terzo turno dovrà affrontare Roger Federer, che in conferenza stampa ha parlato del clamoroso episodio, affermando che "non succederà due volte e che non è compito dell'arbitro scendere dalla sedia e parlare come ha fatto Lahyani".

Stefano Calzolari


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.