TENNIS NEWS : OTTO ANNI DI CARCERE ALL ' AGGRESSORE DI PETRA KVITOVA ! RADIATI ALCUNI ARBITRI PER CORRUZIONE

È stato condannato a otto anni di carcere Radim Zondra, l’uomo che aggredì Petra Kvitova con la
scusa di dover ispezionare la sua caldaia.
La sentenza é stata pronunciata dal tribunale di Brno, l' uomo si é sempre proclamato innocente e ha sempre negato di essersi introdotto in casa di Petra, ma le sue tracce di Dna, trovate in casa della campionessa di Bilovec, hanno spinto il giudice, Dagmar Bordovska e i giurati a riconoscere colpevole l’imputato.
La stessa Petra ha riconosciuto il suo aggressore, che gli puntò un coltello alla gola e la ferì ad una mano, per fortuna tutto é andato per il meglio per la giocatrice della Repubblica Ceca.
Petra non era in tribunale quando è stato letto il verdetto, perché era impegnata nei quarti di finale del "Miami Open".

Secondo un’inchiesta condotta dal quotidiano britannico "The Guardian", due arbitri internazionali sarebbero stati sospesi, mentre altri quattro sarebbero stati radiati dall' Itf, con l’accusa di corruzione.
Gli arbitri in questione sono originari del Kazakistan, della Turchia e dell’Ucraina, pare che abbiano preso tangenti, da parte di alcuni gruppi di scommettitori, con l’obiettivo di permettere loro di piazzare scommesse vincenti, in particolare nei tornei Futures.
Furono radiati in passato il kazako Kirill Parfenov ed il francese Morgan Lamri, mentre il croato Denis Pitner fu sospeso per dodici mesi a seguito di una serie di scommesse fatte su partite di tennis.

Stefano Calzolari