martedì 23 aprile 2019

TENNIS NEWS : LE ULTIME SU FOGNINI , NADAL E DJOKOVIC ! SEGUI I " LIVE " DEI TORNEI DI BARCELLONA , BUDAPEST , ISTANBUL E STOCCARDA

Il mondo del tennis sta celebrando il trionfo di Fabio Fognini a Monte Carlo.
Il padre dell’azzurro, Fulvio, ha parlato dello straordinario successo del figlio. “Se lunedì scorso mi avessero detto che sarebbe andata così mi sarei messo a ridere, invece giorno dopo giorno ha preso fiducia e battuto giocatori di primissimo livello come Coric, Zverev e Nadal”.
Il papà ha affermato anche che non é sicuro che Fabio possa giocare a Barcellona, il problema alla coscia accusato nel quinto game del secondo set della finale con Lajovic, sembra più serio del previsto. “Sarà però in campo regolarmente all' Estoril, a Madrid, a Roma e al Roland Garros” ha concluso Fulvio Fognini.
Tanti i complimenti arrivati all' azzurro, dal Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, dal Presidente del CONI, Giovanni Malagò, da Giancarlo Giorgetti, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo sport, da Simone Valente, sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei Ministri e da Matteo Renzi, Giorgia Meloni e Matteo Salvini, appassionati di tennis.
Ovviamente Paolo Bertolucci, Adriano Panatta e Nicola Pietrangeli hanno inviato, tramite le varie emittenti televisive, i loro complimenti a Fabio.

Dopo la batosta presa da Fognini nel torneo di Montecarlo, Rafael Nadal ha analizzato il suo stato di forma, "troppi alti e bassi" ha dichiarato Rafa, si è infatti notato come il mancino di Manacor cerchi in maniera più frequente del solito di abbreviare gli scambi, questo denota una non perfetta condizione fisica, lui che é sempre stato un instancabile corridore, ma si sa, anche per Rafa il tempo passa e deve "dosarsi" come sta facendo Roger Federer.
Nadal è impegnato al torneo di Barcellona, in cui é testa di serie numero 1.
"Negli ultimi 18 mesi ho avuto troppi stop, alti e bassi non legati al tennis. E quando ciò accade è difficile trovare ritmo e continuità. Spero di essere pronto per giocare bene e se non è qui sarà a Madrid, a Roma o al Roland Garros”. ha affermato Nadal. 

In occasione di una recente intervista Novak Djokovic ha dichiarato che l’attuale sistema Atp necessita di cambiamenti.
“Nella vita tutto è possibile, ma si sa che gli Slam sono i tornei più importanti di questo sport, hanno più di 120 anni di storia e noi abbiamo il dovere di rispettarne la tradizione, allo stesso tempo, però, dobbiamo tenere in considerazione anche l’evoluzione del tennis. 
L’Atp e i tornei del Grande Slam sono due entità indipendenti, quindi bisogna comunicare con l’una e con l’altra per capire come migliorare non solo l’evento, ma anche le emozioni e le sensazioni dei giocatori nel torneo. Non si tratta solo di questioni finanziarie, dietro c’è un sistema complesso di strutture, campi, partite e altre cose. Faccio parte da tanto tempo di questo sistema e devo ammettere che mi sta deludendo, ho perso la fiducia, ma questa è la realtà che i giocatori devono affrontare.
“Sento che bisogna cambiare qualcosa" ha concluso Nole.  

Non perdetevi i Risultati in tempo reale dei tornei Atp di Barcellona e Budapest e dei tornei Wta di Stoccarda e Istanbul, in corso di svolgimento questa settimana   https://stefanoc67.blogspot.com/p/risultati.html

Stefano Calzolari

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.